Tar del Lazio accoglie il ricorso del SIM Carabinieri

  • 19 / 05 / 2022 80 Views

ROMA- Ennesima soddisfazione per il SIM Carabinieri a tutela di un proprio iscritto. Nella fattispecie, l’Amministrazione irrogava la sanzione disciplinare dei tre giorni di consegna al militare per la presunta violazione dell’articolo 1517 del Codice dell’Ordinamento Militare (COM) per non aver lo stesso chiesto l’autorizzazione nello svolgimento di un’attività artistica nella propria vita personale.

Il SIM Carabinieri, in coerenza con il proprio obiettivo di tutelare tutti i propri iscritti, e ritenendo l’azione amministrativa del tutto illegittima al punto tale che l’Ufficiale ha visto la propria posizione di comando messa in discussione anche pubblicamente, ha ritenuto che fosse necessario conferire incarico al proprio team di legali, l’Avv. Michele Bonetti e l’Avv. Silvia Antonellis, per impugnare la sanzione e chiederne l’annullamento.
Il TAR Lazio con la sentenza pubblicata in data 18 maggio 2022 ha accolto le tesi del ricorrente indicando i principi cardini a cui l’Amministrazione deve sempre attenersi, tra i quali quello di tempestività e proporzionalità.

Il SIM Carabinieri ritiene che la decisione del TAR Lazio, patrocinato dai nostri Avvocati, sia molto importante non solo per il singolo Ufficiale, ma per tutti noi; non possiamo permetterci di essere passivi di fronte alle difficoltà che viviamo tutti i giorni nell’esercizio delle nostre funzioni, ma dobbiamo divenire sempre più parte attiva nel dialogo con l’Amministrazione.
Il nostro Sindacato, sin da subito, ha avuto l’ambizione di assurgere ad interlocutore nei confronti dell’Amministrazione nella rappresentanza di tutti i Militari e di tutte le loro doglianze, al fine di ottenere condizioni di lavoro sempre migliori, nel rispetto del ruolo istituzionale che ciascuno di loro ogni giorno svolge nell’interesse della Nazione e dei cittadini tutti.

SIM CARABINIERI
Segreteria Nazionale 

Continua a leggere


Condividi: