Migranti, Serpi (SIM):

  • 11 / 07 / 2022 160 Views

Lampedusa: Serpi (Sim), hotspot pieno, forze armate in condizioni precarie  Lampedusa: Serpi (Sim), hotspot pieno, forze armate in condizioni precarie
Palermo, 11 lug. (LaPresse)
- "L'hotspot di Lampedusa contiene attualmente 1600 migranti contro i 200 previsti e le condizioni igienico sanitarie sono precarie. Bisogna intervenire urgentemente perché è una situazione al limite che sta mettendo a rischio di gravi malattie il personale dell'Arma dei Carabinieri, della Polizia di Stato e della Guardia di Finanza". Lo afferma in una nota Il segretario nazionale del Sim Carabinieri, il primo sindacato delle Forze Armate, Antonio Serpi."Come sempre accade - prosegue - lo spirito di sacrificio tocca all'Arma dei Carabinieri e in particolare al 12° Reggimento Sicilia, che si è assunto forzatamente l'onere nella gestione dei migranti. Sarebbe opportuno avere almeno una stanza dedicata presso il locale comando stazione e l'impiego, con integrazione all'ordinanza ministeriale di un ispettore/sovrintendente e un militare, per attendere alle esigenze logistiche e di servizio a favore degli stessi militari impiegati. Il personale è stremato - continua Serpi - bisogna urgentemente rafforzare la squadra che sta operando in condizioni di estremo degrado e rivedere le politiche migratorie perché è una situazione destinata a peggiorare già dalle prossime ore. Chiedo al Ministro degli interni Lamorgese di verificare di persona quali siano effettivamente le condizioni degli operatori di Polizia a Lampedusa e non di sentire le "solite campane" che descrivono l'isola come un circolo d'élite. I problemi sono evidenti, concreti e reali ed è il caso che anche il governo ne prenda atto. Noi da parte nostra saremo a breve a breve a Lampedusa per esprimere la solidarietà a tutte le forze di polizia presenti",  conclude Serpi.
CRO NG01 cfn/fed 111138 LUG 22 *******

*Migranti, Serpi (SIM): "A Lampedusa condizioni precarie"  Migranti, Serpi (SIM): "A Lampedusa condizioni precarie" Migranti, Serpi (SIM): "A Lampedusa condizioni precarie" "Chiedo al Ministro degli Interni Lamorgese di verificare di persona" 

Roma, 11 lug. (askanews) - "L'hotspot di Lampedusa contiene  attualmente 1600 migranti contro i 200 previsti e le condizioni  igienico sanitarie sono precarie. Bisogna intervenire  urgentemente perché è una situazione al limite che sta mettendo a  rischio di gravi malattie il personale dell'Arma dei Carabinieri,  della Polizia di Stato e della Guardia di Finanza". Lo afferma il Segretario Nazionale del Sim Carabinieri, il primo Sindacato delle Forze Armate, Antonio Serpi.

"Come sempre accade - spiega - lo spirito di sacrificio tocca all'Arma dei Carabinieri e in particolare al 12° Reggimento Sicilia, che si è assunto forzatamente l'onere nella gestione dei migranti" pur non potendo contare in adeguate strutture come quelle della Polizia. "Sarebbe infatti opportuno avere almeno una stanza dedicata presso il locale Comando Stazione e l'impiego, con integrazione all'ordinanza ministeriale di un ispettore/sovrintendente e un militare, per attendere alle esigenze logistiche e di servizio a favore degli stessi militari impiegati. Il personale è stremato - continua  Serpi - bisogna urgentemente rafforzare la squadra che sta operando in condizioni di estremo degrado e rivedere le politiche migratorie perché è una situazione destinata a peggiorare già dalle prossime ore".

"Chiedo al Ministro degli interni Lamorgese di verificare di persona quali siano effettivamente le condizioni degli operatori di Polizia a Lampedusa e non di sentire le 'solite campane' che descrivono l'isola come un circolo d'élite. I problemi sono evidenti, concreti e reali ed è il caso che anche il governo ne prenda atto. Noi da parte nostra saremo a breve a breve a Lampedusa per esprimere la solidarietà a tutte le forze di polizia presenti", conclude Serpi.

 

Red 20220711T104825Z ******* *Migranti, Serpi (SIM): "A Lampedusa condizioni precarie"  Migranti, Serpi (SIM): "A Lampedusa condizioni precarie" "Chiedo al Ministro degli Interni Lamorgese di verificare di persona" 

Roma, 11 lug. (askanews) - "L'hotspot di Lampedusa contiene attualmente 1600 migranti contro i 200 previsti e le condizioni igienico sanitarie sono precarie. Bisogna intervenire urgentemente perché è una situazione al limite che sta mettendo a rischio di gravi malattie il personale dell'Arma dei Carabinieri, della Polizia di Stato e della Guardia di Finanza". Lo afferma il Segretario Nazionale del Sim Carabinieri, il primo Sindacato delle Forze Armate, Antonio Serpi.

 "Come sempre accade - spiega - lo spirito di sacrificio tocca all'Arma dei Carabinieri e in particolare al 12° Reggimento Sicilia, che si è assunto forzatamente l'onere nella gestione dei migranti" pur non potendo contare in adeguate strutture come quelle della Polizia. "Sarebbe infatti opportuno avere almeno una stanza dedicata presso il locale Comando Stazione e l'impiego, con integrazione all'ordinanza ministeriale di un ispettore/sovrintendente e un militare, per attendere alle esigenze logistiche e di servizio a favore degli stessi militari impiegati. Il personale è stremato - continua  Serpi - bisogna urgentemente rafforzare la squadra che sta operando in condizioni di estremo degrado e rivedere le politiche migratorie perché è una situazione destinata a peggiorare già dalle prossime ore".

 "Chiedo al Ministro degli interni Lamorgese di verificare di persona quali siano effettivamente le condizioni degli operatori di Polizia a Lampedusa e non di sentire le 'solite campane' che descrivono l'isola come un circolo d'élite. I problemi sono evidenti, concreti e reali ed è il caso che anche il governo ne prenda atto. Noi da parte nostra saremo a breve a breve a Lampedusa per esprimere la solidarietà a tutte le forze di polizia presenti", conclude Serpi.

 Red 20220711T104825Z ********

 

 

Migranti, Serpi (SIM): "A Lampedusa condizioni precarie"  Migranti, Serpi (SIM): "A Lampedusa condizioni precarie" "Chiedo al Ministro degli Interni Lamorgese di verificare di persona" 

Roma, 11 lug. (askanews) - "L'hotspot di Lampedusa contiene attualmente 1600 migranti contro i 200 previsti e le condizioni igienico sanitarie sono precarie. Bisogna intervenire urgentemente perché è una situazione al limite che sta mettendo a rischio di gravi malattie il personale dell'Arma dei Carabinieri, della Polizia di Stato e della Guardia di Finanza". Lo afferma il Segretario Nazionale del Sim Carabinieri, il primo Sindacato delle Forze Armate, Antonio Serpi.

 "Come sempre accade - spiega - lo spirito di sacrificio tocca all'Arma dei Carabinieri e in particolare al 12° Reggimento Sicilia, che si è assunto forzatamente l'onere nella gestione dei migranti" pur non potendo contare in adeguate strutture come quelle della Polizia. "Sarebbe infatti opportuno avere almeno una stanza dedicata presso il locale Comando Stazione e l'impiego, con integrazione all'ordinanza ministeriale di un ispettore/sovrintendente e un militare, per attendere alle esigenze logistiche e di servizio a favore degli stessi militari impiegati. Il personale è stremato - continua  Serpi - bisogna urgentemente rafforzare la squadra che sta operando in condizioni di estremo degrado e rivedere le politiche migratorie perché è una situazione destinata a peggiorare già dalle prossime ore".

"Chiedo al Ministro degli interni Lamorgese di verificare di persona quali siano effettivamente le condizioni degli operatori di Polizia a Lampedusa e non di sentire le 'solite campane' che descrivono l'isola come un circolo d'élite. I problemi sono  evidenti, concreti e reali ed è il caso che anche il governo ne prenda atto. Noi da parte nostra saremo a breve a breve a Lampedusa per esprimere la solidarietà a tutte le forze di polizia presenti", conclude Serpi.

 

 Red 20220711T104825Z ******* *Migranti, Serpi (SIM): "A Lampedusa condizioni precarie"  Migranti, Serpi (SIM): "A Lampedusa condizioni precarie" Migranti, Serpi (SIM): "A Lampedusa condizioni precarie" "Chiedo al Ministro degli Interni Lamorgese di verificare di persona" 

Roma, 11 lug. (askanews) - "L'hotspot di Lampedusa contiene   attualmente 1600 migranti contro i 200 previsti e le condizioni igienico sanitarie sono precarie. Bisogna intervenire urgentemente perché è una situazione al limite che sta mettendo a rischio di gravi malattie il personale dell'Arma dei Carabinieri, della Polizia di Stato e della Guardia di Finanza". Lo afferma il Segretario Nazionale del Sim Carabinieri, il primo Sindacato delle Forze Armate, Antonio Serpi.

"Come sempre accade - spiega - lo spirito di sacrificio tocca all'Arma dei Carabinieri e in particolare al 12° Reggimento Sicilia, che si è assunto forzatamente l'onere nella gestione dei migranti" pur non potendo contare in adeguate strutture come quelle della Polizia. "Sarebbe infatti opportuno avere almeno una stanza dedicata presso il locale Comando Stazione e l'impiego, con integrazione all'ordinanza ministeriale di un ispettore/sovrintendente e un militare, per attendere alle esigenze logistiche e di servizio a favore degli stessi militari impiegati. Il personale è stremato - continua  Serpi - bisogna urgentemente rafforzare la squadra che sta operando in condizioni di estremo degrado e rivedere le politiche migratorie perché è una situazione destinata a peggiorare già dalle prossime ore".

"Chiedo al Ministro degli interni Lamorgese di verificare di persona quali siano effettivamente le condizioni degli operatori di Polizia a Lampedusa e non di sentire le 'solite campane' che descrivono l'isola come un circolo d'élite. I problemi sono evidenti, concreti e reali ed è il caso che anche il governo ne prenda atto. Noi da parte nostra saremo a breve a breve a Lampedusa per esprimere la solidarietà a tutte le forze di polizia presenti", conclude Serpi.

 Red 20220711T104825Z ******* *

 

 

Lampedusa: Serpi (Sim), hotspot pieno, forze armate in condizioni precarie  Lampedusa: Serpi (Sim), hotspot pieno, forze armate in condizioni precarie Palermo, 11 lug. (LaPresse) - "L'hotspot di Lampedusa contiene attualmente 1600 migranti contro i 200 previsti e le condizioni igienico sanitarie sono precarie. Bisogna intervenire urgentemente perché è una situazione al limite che sta mettendo a rischio di gravi malattie il personale dell'Arma dei Carabinieri, della Polizia di Stato e della Guardia di Finanza". Lo afferma in una nota Il segretario nazionale del Sim Carabinieri, il primo sindacato delle Forze Armate, Antonio Serpi."Come sempre accade - prosegue - lo spirito di sacrificio tocca all'Arma dei Carabinieri e in particolare al 12° Reggimento Sicilia, che si è assunto forzatamente l'onere nella gestione dei migranti. Sarebbe opportuno avere almeno una stanza dedicata presso il locale comando stazione e l'impiego, con integrazione all'ordinanza ministeriale di un ispettore/sovrintendente e un militare, per attendere alle esigenze logistiche e di servizio a favore degli stessi militari impiegati. Il personale è stremato - continua Serpi - bisogna urgentemente rafforzare la squadra che sta operando in condizioni di estremo degrado e rivedere le politiche migratorie perché è una situazione destinata a peggiorare già dalle prossime ore. Chiedo al Ministro degli interni Lamorgese di verificare di persona quali siano effettivamente le condizioni degli operatori di Polizia a Lampedusa e non di sentire le "solite campane" che descrivono l'isola come un circolo d'élite. I problemi sono evidenti, concreti e reali ed è il caso che anche il governo ne prenda atto. Noi da parte nostra saremo a breve a breve a Lampedusa per esprimere la solidarietà a tutte le forze di polizia presenti",  conclude Serpi. CRO NG01 cfn/fed 111138 LUG 22 ********




Condividi: