LAMPEDUSA - NON SOLO MIGRANTI

  • 20 / 04 / 2023 188 Views

Il GOVERNO INTERVENGA

Forze dell’ordine allo stremo a Lampedusa turni inconcepibili nel secolo attuale.
Non solo migranti a Lampedusa c’è chi sta peggio e in questo continuo e incessante caos la peggio è a carico delle forze dell’ordine, costrette a turni inverosimili come accade ai reparti della Linea Mobile.
Nel caso di specie, uno di questi reparti, da quasi un anno e mezzo, il 14° Btg Carabinieri "Calabria,  e non solo, si vede impiegato presso l'Hot-spot di Lampedusa con una complessa dislocazione di uomini e mezzi che originano dalla sede di Vibo Valentia, che per raggiungere l'estrema terra, della penisola, denominata "porta d'Europa", attualmente, inizia le operazioni di partenza da Vibo Valentia alle ore 01.45, in piena notte, per raggiungere in giornata, l'aeroporto Falcone-Borsellino di Palermo, imbarcarsi, di massima, sul volo delle 11.00 verso Lampedusa, per poi iniziare le operazioni di sistemazione logistica e molte volte vedersi impiegati in servizio attivo di ordine pubblico entrando da subito nel pieno delle attività connesse alla gestione dei flussi migratori costantemente in arrivo sull'isola.
Di seguito, a campione, solo alcune date, non residuali, in cui le squadre in partenza dalla sede di Vibo Valentia sono state impiegate nelle immediatezze dell'arrivo sull'isola, senza il necessario recupero psicofisico:
-6 aprile 2023 (partenza, viaggio, arrivo, sistemazione logistica e impiego con turno 19/01);
-17 dicembre 2022 (partenza, viaggio, arrivo, sistemazione logistica e impiego con turno 19/01);
-20 settembre 2022 (partenza, viaggio, arrivo, sistemazione logistica e impiego con turno 19/01);
-3 agosto 2022 (partenza, viaggio, arrivo, sistemazione logistica e impiego con trasferimento serale e notturno in nave verso Porto Empedocle e ritorno);
-25 marzo 2022 (partenza, viaggio, arrivo, sistemazione logistica e impiego con turno 19/01);
Tutti dobbiamo contribuire quando le esigenze straordinarie lo richiedono ma dopo anni a Lampedusa di straordinario è rimasto solo l’impegno delle Forze dell’Ordine.

Il segretario Nazionale, amareggiato dichiara che: "purtroppo, siamo qua ancora a richiedere RISPETTO, non quel rispetto promesso durante la campagna elettorale politica, che a quello oramai non crede più nessuno, ma quel rispetto dovuto alle Forze di Polizia, quel rispetto che manca in tutte le occasioni, comprese quelle contrattuali. IL SIM a breve verificherà le condizioni del personale a Lampedusa redigendo un documento da inviare a tutte le parti politiche Nazionali, perché se non l’avessero capito a breve saremmo noi a chiedere all’Europa una protezione speciale, per motivi seri motivi, in particolare di carattere umanitario o risultanti da obblighi costituzionali o internazionali dello Stato italiano".

IL SIM C'E' E CI SARA'

IL SEGRETARIO GENERALE SERPI ANTONIO

LA SEGRETERIA PROVINCIALE DI VIBO VALENTIA

Continua a leggere


Condividi: