Romagna mia, Romagna nostra!

  • 20 / 05 / 2023 258 Views

Abbiamo osservato spesso, sui social o in prima persona, comportamenti avversi alle Istituzioni, atteggiamento che, il più delle volte, si riverbera nei confronti dei Carabinieri che ne rappresentano l’anima più fedele.
Gli stessi canali online diventano bacheche dove esporre, senza filtri e con pochi controlli, prepotenze che spesso si fa fatica a comprendere, ben lontane dall’informazione quasi romantica dalle prime pagine de “La Domenica del Corriere”, sovente caratterizzate dalla descrizione dei quotidiani gesti eroici che i Carabinieri sapevano e sanno esprimere.
Eppure lo spirito di abnegazione, di attaccamento alle comunità che ci vengono affidate, quegli stessi principi che ci vedono come baluardo della legalità ovunque il Carabiniere è demandato a svolgere il proprio servizio, non sono mai venuti meno, mai hanno vacillato.
Nella tragicità degli eventi alluvionali che hanno coinvolto la Romagna, una popolazione storicamente propositiva, operosa, legata visceralmente al proprio territorio, ha trovato proprio nell’Arma un connubio perfetto, ripristinando legittimamente ciò che i Carabinieri rappresentano per la popolazione, un punto di riferimento fondamentale in grado di aiutare e soccorrere, incarnando quel tipico spirito di prossimità vanto dell’Amministrazione stessa.
E’ sotto gli occhi di tutti l’incessante opera di aiuto che non conosce fatica, alimentato dalla frenetica necessità di sorreggere la gente che amiamo, che difendiamo, quella stessa gente che abbiamo giurato di tutelare a qualsiasi costo.
Oggi la Romagna non è più mia, oggi la Romagna è diventata nostra, dei Romagnoli, dei Carabinieri e di tutti gli italiani che non smettono di manifestare la propria solidarietà in ragione di un sentimento di comunità che, ancor più di ieri, ci rende fieri di ciò che siamo.

SIM CARABINIERI
Francesco Mutri
Segretario Generale SIM Emilia Romagna

Continua a leggere


Condividi: