A FIRENZE IL PRIMO CONGRESSO PROVINCIALE DI SIM CC

  • 30 / 05 / 2024 34 Views

Continua in SIM CC il processo democratico elettivo delle cariche della sigla sindacale prima per nascita e numero iscritti, oltre 11.000

 

Firenze - Si è tenuto nel pomeriggio del 29 maggio, presso l’hotel Mirage di Firenze, il primo congresso provinciale di SIM Carabinieri, la sigla di rappresentanza dei lavoratori dell'Arma che raccoglie ad oggi oltre 11.000 iscritti, prima per nascita nel panorama sindacale militare e che rappresenta la più grande realtà del settore dopo l'apertura alla sindacalizzazione delle forze armate.

All’hotel Mirage di Firenze si sono riuniti i militari iscritti a SIM nella provincia Fiorentina che, per la prima volta, sono stati chiamati ad eleggere i propri rappresentanti.

«Questo è un processo democratico che in SIM Carabinieri, piano piano, si sta sviluppando in tutto il territorio nazionale e rappresenta un punto fermo nello sviluppo del sindacalismo italiano» spiega Antonio Serpi, segretario generale di SIM Carabinieri.

SIM CC che è stato riconosciuto rappresentativo, si è affermato come interlocutore con i vertici dell'Arma e il governo con il fine principe di migliorare le condizioni di lavoro dei carabinieri in modo che possano offrire un servizio sempre più rispondente ai crescenti bisogni di sicurezza dei cittadini.

Durante il congresso sono stati eletti:

- Segretario Generale Provinciale: Giovanni Fragnoli

- Segretario Generale Provinciale Aggiunto: Casali Sarah

- Segretario Provinciale: Ciro Rainieri

- Segretario Provinciale: Roberto Moscatelli

Il congresso ha visto anche la partecipazione di una nutrita delegazione nazionale  di Sim Carabinieri tra cui il Segretario Generale Antonio Serpi, gli aggiunti nazionali Antonio Aprile e Riccardo Monti, il Segretario nazionale Giovanni Mola ed il Capo Dipartimento Scuole Scarpino. Presenti anche gli avvocati Renzo Filoia e Simone Boccali che fanno parte del pool di legali che in SIM CC garantiscono la tutela legale si carabinieri iscritti.

SIM CARABINIERI

Continua a leggere


Condividi: